Zaino porta-bimbo Rocky Brevi

Dal momento che era dall’anno scorso che scassavo per avere uno zaino porta-bimbo tutto nostro (prima lo avevamo solo preso in affitto), quando mi si è presentata l’occasione della lista nascita per Filippo, non ho avuto dubbi: di certo avrei inserito quest’oggetto del desiderio, sperando che qualcuno ce lo regalasse.

Ed ecco che, magicamente, mio zio e mia nonna, amanti della montagna quanto me e il duevoltepapà, hanno colto l’occasione per farci questo pensiero ultra-gradito: è arrivato così il nostro Rocky Brevi.

Le principali caratteristiche, secondo me, di questo tipo di mezzo, devono essere fondamentalmente due: la leggerezza e la comodità. Sì, perchè scarrozzarsi il pupo (di certo sopra i 10 kg), che si muove in continuazione perchè, giustamente, vuole guardarsi in giro, non è roba da poco, soprattutto su salite e dislivelli; il comfort deve essere massimo, perchè altrimenti quella che dovrebbe risultare una bella gita in famiglia, rischierebbe di tramutarsi in una via crucis.

Ma il nostro Rocky Brevi ha superato brillantemente ogni prova!
Bisogna, logicamente, trovare il giusto assetto, deve sostanzialmente vestire in maniera perfetta chiunque lo indossi: col duevoltepapà (l’addetto allo zaino!), abbiamo fatto molte prove per trovare la soluzione ottimale; una volta però arrivati ad un dunque, ecco che nessuna ripida ascesa lo spaventava più!

Vediamo dunque nel dettaglio tutte queste caratteristiche che lo rendono il compagno ideale di qualsiasi papà desideroso di cimentarsi nella prova più ardua, ossia il #babyTrekking:

  • regolazione della seduta in due posizioni. Si può optare per una più alta (se il nostro pupo è più piccolino) o una più bassa, per quelli un po’ più cresciutello: agilmente, sganciando il moschettone, si ottiene la posizione voluta, senza difficoltà alcuna

  • regolazione degli spallacci. Potevo anche evitare di scriverlo, perchè è logico che debba esistere, ma Rocky consente davvero un bel “gioco”: anche chi è molto robusto (o al contrario, minuto) riesce a recuperare un assetto ottimale
  • fascione addominale. E’ quello che consente di scaricare il peso sulle anche e sulle gambe, non solo su schiena e spalle: fondamentale dunque, ed il nostro è davvero ben imbottito!
  • cappottina parasole. Fa sì che il nostro piccolino non riceva il sole diretto sulla testa e, in caso di pioggia flebile flebile, lo ripara dalle goccioline malefiche (per gli acquazzoni c’è l’apposito impermeabile, in dotazione)
  • telaio in alluminio. Molto bene! Questo fa sì che sia leggero, cosa fondamentale! E’ dotato anche di “cavalletto” mobile, che lo fa rimanere in piedi da solo nei momenti topici, come per esempio quando lo si deve indossare con già il piccolo posizionato all’interno

  • cinture di sicurezza. Una volte inserito il nostro pischellino, lo “immobilizziamo” con le cinghie regolabili, per il massimo della sicurezza, ma anche del suo comfort, dato che sono ricoperte da morbida stoffa
  • poggiapiedi. Ecco, questo plus non l’ho visto in nessun’altro zaino: non più gambe a penzoloni (che dopo un po’ pesano…provate ad andare in bicicletta dietro senza poter puntare i piedi…che male dopo un po’!), ma comodamente appoggiate, evviva!

Oltre a queste caratteristiche fondamentali, Rocky ha anche dei comodi plus, che male non fanno, come il portacellulare sul fascione, un vano per biberon/bottiglietta (che per esempio Daniele utilizzava per la propria acqua, potendoci arrivare comodamente da solo), due ampie tasche per inserire portafoglio, chiavi, passaporto delle Dolomiti…insomma un po’ di tutto! Ah, e non dimentichiamo che il tessuto è lavabile (a mano, non in lavatrice), e che la parte a contatto con la schiena è dotata di materiale antisudore traspirante.

Daniele si è fatto proprio dei gran giri dentro qui! E anche delle gran belle dormite…non so come faccia  ad addormentarsi in posizioni tanto strane, ma alla fine credo che trovi la sua comodità, altrimenti non penso ce la farebbe! Non per niente il CAI (Club Alpino Italiano) ha adottato Rocky Brevi come miglior prodotto tecnico per il trekking, perciò direi che si è in una botte di ferro!

Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookEmail this to someone

2 thoughts on “Zaino porta-bimbo Rocky Brevi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.