Prima neve a Folgaria!

Sapete tutti della mia smodata passione per la montagna…l’ho raccontata in lungo e in largo, mostrata nei miei babyTrekking, esplicata nella scelta di fasce, marsupi e passeggini da trekking…
Sì, ma parliamo solo di estate, in inverno coi bimbi, non mi ci sono mai cimentata.

Già, perchè nel 2012, anno di nascita di Daniele, nel periodo natalizio eravamo tutti presi dal trasloco e successivamente non c’è stato modo di prendersi nemmeno un paio di giorni (scatoloni su scatoloni di cose da sistemare: diventavo matta!), e l’anno successivo era appena arrivato Filippo, per cui troppo piccolo per fargli già assaporare l’ebbrezza dell’aria frizzantina…

Ma questo è l’anno giusto: i pupi sono abbastanza cresciutelli per poter affrontare un bel weekend di neve e sole, e iniziare a prendere confidenza con quei luoghi che tanto ho nel cuore!

E allora: quale posto scegliere per questo battesimo invernale? Semplice, Folgaria!

Sono sempre stata affascinata da questa località, fin da quando ero piccina, che prendevo l’autostradale a Milano in Piazza Castello per recarmi in vacanza sui miei amati monti e, tra le tante destinazioni che offriva la compagnia, c’era anche Folgaria…Non lo so, me la ricordo da allora, e son passati quasi 30 anni, sarà che il nome mi è sempre piaciuto!

Piste da sci all'Alpe Cimbra

Perchè dunque non provare? Dal momento che non ci sono mai stata, è un’ottima occasione per vedere un posto nuovo!

Ma cos’è che mi ha colpito di più di Folgaria?
Beh, innanzitutto, un occhio va alla comodità: dall’uscita di Rovereto nord, ci sono solo 20 minuti di macchina e poi si è immediatamente giunti e, con due bimbi piccoli, l’aspetto “brevità viaggio” non è mai da sottovalutare!
E poi…i magnifici kinderheim, che si prendono cura dei bimbi a partire dai 6 mesi d’età, per i genitori che, per una volta, vogliono provare il piacere dimenticato di una sciata assieme (io e il duevoltepapà sono almeno 4 anni che non lo facciamo!), lasciando nelle capaci mani di personale altamente qualificato i loro piccoli tesori: quest’inverno è prevista infatti l’apertura di altri due centri, oltre a quello già esistente…già solo per questo servizio magnifico (che da altre parti non ho trovato), vale la pena di scegliere Folgaria.

Ma comunque, l’ospitalità dei più piccoli è da sempre il fiore all’occhiello dell’Alpe Cimbra (che comprende anche Lavarone e Luserna, località poco distanti e unite da un carosello di quasi 100 km di piste): i family hotels sono tutti super attrezzati e per esempio, il nostro (il Luna Bianca) offre addirittura un servizio pensato per le mamme con bimbi piccolissimi, come lettini in legno Foppapedretti, spondine, passeggini, vaschetta per bagnetto, scaldabiberon, fasciatoi, riduttore per wc, omogeneizzati in camera…Insomma, posso lasciare a casa una valigia di roba! E, tutte voi lo sapete, lo spazio in macchina con due cuccioli, non è mai abbastanza.

BabyPark Folgaria

Ma non solo gli alberghi sono a misura di bimbo: per coloro che vogliono iniziare a sciare, sono a disposizione scuole che cercano sempre nuovi metodi di insegnamento, per avvicinarsi alla neve giocando; ma la cosa che più risalta, è che la ski area ha ricevuto l’ambita “bandiera bianca” da parte dei pediatri italiani, un riconoscimento che mira a promuovere quelle località particolarmente attente alla sicurezza e ai servizi per i più piccoli: potevo rimanere indifferente?

Già solo con queste caratteristiche, non avrei avuto dubbi, ma poi ho scoperto che l’offerta non finisce qui: i personaggi che animano le leggende e storie locali (la streghetta Perty, il folletto Fliflick e lo stregone Bertolod) saranno presenti (il 30 dicembre, il 2 e il 6 gennaio) per le vie del paese e nei BabyPark sulle piste per far divertire i bambini, ed insegnare loro, giocando, la storia e le tradizioni di questo incantevole posto, nonchè le regole dello sci. Forse i miei sono troppo piccoli ancora, ma immagino che appena più grandicelli, non si potranno staccare da questi mitici personaggi (accetteranno anche gli adulti? No perchè sennò vado io ad ascoltare!)
Invece, in occasione del carnevale, nella settimana del 14/21 febbraio, Perty e Fliflick aiuteranno, assieme agli animatori, i più piccoli a realizzare i vestiti delle fiabe, che poi potranno indossare in una sfilata nelle vie del paese. Noi ahimè non ci saremo, ma per chi sta cercando qualche bella iniziativa per i propri figli ed ha a disposizione le ferie in quel periodo, perchè non lasciarsi tentare?

Festival del Gioco

Insomma…direi che a Folgaria non manca proprio nulla, anzi! Ci sono anche piste per bob e slittini, i gommoni sulla neve: divertimento assicurato per tutti i bambini e gioia immensa da parte nostra, che saremo tranquilli nel lasciarli giocare in mani sicure e molto attente. Se riuscirò a ritagliarmi qualche oretta tutta per me (e per il duevoltepapà), mi piacerebbe provare a percorrere il sentiero dell’Immaginario, un percorso naturalistico di 7 km tra pascoli e boschi, oppure vedere il famoso lago di Lavarone, che d’inverno diventa una pista di pattinaggio naturale… Chissà! Intanto di sicuro mi godrò i miei giorni in questo posto splendido e poi vi saprò dire!

PS: intervisterò un maestro di sci! Lo riempirò di domande sull’approccio dei cuccioli alla neve, e non solo. Avete qualche curiosità? Scrivetemi e riporterò le vostre perplessità: lui saprà fugare ogni vostro dubbio!

Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.