Il mio #mammacheblog

Quando, ormai circa 8 mesi fa, ho aperto il mio blog, non avevo idea di come sarebbe stata la mia avventura in rete…Non credevo avrei conosciuto tante mamme come me e nemmeno mi passava per l’anticamera del cervello che, una volta twitterate, facebookate, le avrei pure conosciute di persona!

L’occasione già c’è stata al #mammacheblog dello scorso maggio quando, timidamente e senza aver mai visto nessuno, mi sono detta:”Ma sì dai, ci vado pure io!”, e ho finalmente associato i volti ai blog che leggevo; è stata veramente una bellissima esperienza e, non appena è uscita la data di quello “creativo” di novembre, non ho esitato un attimo e mi sono prontamente iscritta!

Dal momento che io di creativo non ho nemmeno l’unghia del mignolo (basti pensare che non faccio nemmeno i pacchetti di natale…fanno talmente schifo che rovinano pure il regalo all’interno! Ho risolto con un pratico sacchetto decorato), la mia partecipazione è stata principalmente volta all’ascolto dei sempre interessantissimi MomTalk e al ritrovo con le altre mamme che tanto volevo rivedere!

Siamo partiti alle 9,30 circa con Susanna Tamaro che ha presentato il suo nuovo lavoro, “Salta Bart”: io che non ho mai letto nessun libro della scrittrice, ho ascoltato volentieri la sua chiacchierata con Barbara Damiano e Jolanda Restano: devo dire che mi ha davvero incuriosito e voglio acquistarlo per capire che emozioni mi da…vi saprò poi dire!

Mammacheblog creativo

Successivamente altri diversi MomTalk hanno animato la giornata, come quello sul “Parlare in immagini”, volto a valorizzare l’utilizzo di foto e non solo, per aumentare la comunicatività sul blog, oppure “Quanto valgono il tuo tempo e la tua creatività?”, per tutte coloro che non sanno ancora come far retribuire il lavoro che svolgono per i brand oppure che vogliono iniziare a farlo.

Contemporaneamente, si sono svolti laboratori manuali, come per esempio quello di Cake Design, cucito creativo, uncinetto che passione…io li avrei anche fatti tutti ma, come già anticipato, non ce la posso proprio fare, per cui mi sono limitata a guardare con ammirazione i lavori confezionati dalle altre!

In tutto ciò, diciamo pure che il mio #mammacheblog è stato più incentrato sul chiacchericcio e sul “riconoscimento” delle altre mamme…e allora cominciamo!

Non potevo trovare subito, uscita dalla MM Zara la strada giusta e quindi, con Marina di DaMammaaMamma, compagna di mille avventure (tipo la fiera Children and Family di Vicenza) ci siamo avventurate quasi in via Farini…per fortuna che siamo subito state portate sulla retta via e siamo riuscite a guadagnare la fonderia Napoleonica (bellissima location, tra l’altro).

Lì subito mi sono avventurata stile molestatrice a guardare tutti i nomi scritti sui badge: per quanto, più o meno, le facce potessi averle presenti dai profili facebook, non è mai facile riuscire però nell’intento di beccare chi cerchi al primo colpo…e allora via alla lettura del blog sul cartellino per poi dire “Aaaaaaa ma tu sei xxx di yyy!”: non potevo perdermi questa ghiotta occasione.

Mammacheblog creativo

E quindi ho finalmente conosciuto Deborah di MammaAlCubo, cui devo veramente chiedere perdono per non aver ancora risposto all’intervista sulle mamme al lavoro….perdonami, mi rifarò presto! Non potevo andare via senza salutare la mitica Barbara di CiurmaMom che, coi suoi sei figli è in assoluto il mio mito (poi mi spiegherà come fa ad essere così magra), e nemmeno Silvia di MammaOnWeb cui finalmente ho associato il viso al bellissimo avatar del suo profilo!

Ma ho rincontrato la grandissima Georgia di MondiDiThaliaeZeno, con la quale ho fatto una stupenda chiacchierata di grande sfogo, e finalmente stretto la mano alle mie amiche web del progetto #mammeintour, ossia Lara di NasceCresceRompe e Valentina di MammaSfigata (che ha così tanto in comune con me…veramente non vedevo l’ora di parlarle), che erano in compagnia della bravissima Lisa di SognandoCupCake, già anche lei alla fiera di Vicenza di ottobre.

Non potevo non fare poi i complimenti alla bravissima Francesca de LaSottileLineaRosa che, molto umilmente, ha detto di non essere fotografa…seeee e con quelle immagini così belle, chi ci crede?? E poi ho incontrato Monica e Sara di AscoltamiConGliOcchi (parliamone Sara anche con te di come fai ad essere così magra con tre figli), chiacchierato con la dolcissima Olga di Mammaholic (con la quale abbiamo fatto, assieme a Marina, pure un selfie…che vi risparmio, perchè Olga è fotogenica, ma io no)

Ho passato un sacco di tempo assieme a Flavia di Mamadvisor, che a fine gennaio diventerà mamma bis di una seconda bimba…come dire, non vedo l’ora di vedere questa frugolotta! Anche lei, pur incinta all’ottavo mese, devo dire stra in forma…sarà che avere un blog fa restare in linea? Forse perchè non si ha mai un momento libero?? Infine, ho conosciuto anche Laura di ThePocketMama, ed ho scoperto che è quasi mia vicina di casa!

mammacheblog creativo

Pensate che io abbia finito con l’amarcord? Eh no…last but not least, ho riabbracciato la mia carissima amica Giada di MammaCheVita, e ho conosciuto il suo secondo capolavoro, Vincenzo, bimbo veramente spettacolare: con quegli occhioni lì, ha fatto capitolare tutte le mamme che l’hanno potuto ammirare! E vogliamo non parlare di Cesare che, con quella faccina da furbetto, me la racconta lunga?!?!
Colgo l’occasione per ringraziarla, Giada, per tutto il tempo che mi dedica…tra consigli, whatsapp, mail, gimp e varie, riesce sempre a trovare un attimo per me, tra i mille impegni e il pochissimo tempo che due bimbi piccoli concedono (e io lo so bene!): senza di lei, davvero il mio blog non sarebbe com’è adesso!

Ecco, ora sì ho finito! E l’appuntamento è fissato per maggio, quando ci sarà l’edizione 2015 del #mammacheblog: speriamo di essere sempre più numerose, di conoscerci meglio e di riuscire a fare veramente rete!

Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookEmail this to someone

12 thoughts on “Il mio #mammacheblog

  1. Ma che bello! Mi hai fatto venire voglia di partecipare alle prossime iniziative. A queste non ho partecipato perché pensavo, visto che il mio Blog è ancora molto giovane, che non avrei potuto dare nessun contributo. Invece leggendoti ho capito che potrei partecipare anche solo per conoscere le altre mamme blogger e ampliare le mie conoscenze di questo mondo dei Blog. Grazie per averci raccontato la tua esperienza, magari ai prossimi incontri se riuscirò a venire ti stringerò la mano di persona!
    Un abbraccio
    Manuela

    • Ciao Manuela!
      Ma sì guarda, al #mammacheblog è proprio bello andare per conoscere, confrontarsi…anche io la prima volta avevo delle remore, perché il mio blog aveva meno di due mesi, ma proprio anche per aver partecipato, è cresciuto molto! (e non sai che bello associare i volti ai siti…!)

  2. E’ stato bellissimo anche per me conoscerti e vedere per la prima volta tante mamme con cui finora ho avuto contatti solo virtali :-)
    Da anticreative ce la siamo cavata benone lo stesso ihihih
    Alla prossima!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.