Duevoltemamme avanti tutta #13: Lav!

Siamo al giorno delle “Duevoltemamme avanti tutta”, e oggi ci racconta la sua esperienza Lav, blogger di AmicheMamme (andate a sbirciare: rimarrete a leggere ore!). Buona lettura!

Duevoltemamme avanti tutta!

Che età hanno i tuoi bimbi? Qual’è, a parer tuo, la differenza d’età ottimale tra due bimbi?
Il grande ha cinque anni, la piccolina uno compiuto da poco! I miei si tolgono 4 anni; in realtà secondo me  ottimale sarebbe farli vicini, avendo magari un aiuto da parte di qualcuno, se non altro per evitare la gelosia che incombe poi sui fratelli maggiori “coscienti” quando poi sanno dell’arrivo del fratellino. E poi fai tutto insieme, o quasi.

I “sintomi” della tua seconda dolce attesa sono stati gli stessi della prima?
No, diversissimi! Per la prima gravidanza, ho sofferto di nausea solo i primi 4 mesi; avevo il ferro basso e non sopportavo gli odori del pesce e del caffè.
Per la seconda invece le nausee le ho avute fino alla fine anche se nessun alimento in particolare mi dava la nausea, non avevo il ferro sballato,ma ho avuto la pressione bassa fino alla fine! Però per entrambe le gravidanze ho messo su 9 kg.

Duevoltemamma Lav

Quali sono state le principali analogie/differenze tra le due tue gravidanze?
Le analogie ben poche , solo per il peso preso e l’acidità di stomaco.
La pupa era scatenatissima dentro la pancia, non mi faceva dormire, mangiare, passeggiare…insomma era un tornado continuo! Il pupo invece era tranquillo, dava solo qualche calcetto o pugno ogni tanto, niente di più. Io per entrambe le gravidanze stavo serena, tranquilla…per la serie potete dirmi e farmi tutto…non mi arrabbio!

Com’è andato il secondo parto rispetto al primo?
Per entrambi ho fatto il cesareo. Il primo è nato di 41+6, non avevo nessun tipo di contrazione (sai quando fai i tracciati nelle ultime settimane? Ecco, calma piatta!) e anche se era in posizione non era sceso per niente. Conta pure che sono bassina e stretta di bacino…ecco che il cesareo è stata la soluzione. Per la seconda ho dovuto farla nascere un po’ prima, di 37+2 perché avevo la placenta fina, e il medico si spaventava di qualche complicazione. Li ho affrontati in maniera diversissima! Il primo quasi con leggerezza, non sapevo in realtà cosa sarebbe successo, per il secondo ero terrorizzata!!! Sapevo a cosa andavo incontro e avrei voluto dormire per tipo 36 ore! E poi il post parto del secondo cesareo è stato dolorosissimo!!!

Avevi spiegato al più grande, mentre eri incinta, cosa sarebbe successo di lì a poco?
Intanto ricordo che l’abbiamo prima preparato, chiedendogli “ma tu lo vuoi un fratellino?”, poi una volta che la pancia ha iniziato a crescere ovviamente più volte al giorno spiegavamo cosa ci stava succedendo.

Duevoltemamma Lav

Come ha reagito pupo quando gli hai presentato pupa?
Come ha reagito mi chiedi? Ti dico solo che quando abbiamo fatto la seconda ecografia e abbiamo lì saputo che era femmina (a 4 mesi) lui ha detto al medico: “Io non la voglio, la fai nascere e la tieni tu!!”. Io di ghiaccio. Quando l’ha vista però è stato subito affettuoso, voleva baciarla, prenderla in braccio…ma non poteva. Però, poi è scattata la reazione di gelosia, cha ancora adesso ha lasciato qualche strascico che si manifesta però raramente.

Pensi sia una buona cosa far conoscere fratellini o sorelline all’ospedale o meglio aspettare il rientro a casa?
Dipende. Dipende dalla struttura ( ho visto posti terribili dove non avrei mai fatto entrare mio figlio!). Comunque in linea di massima sono per la “conoscenza” in ospedale.

Sei riuscita ad allattare entrambe le volte o hai riscontrato delle difficoltà?
Ho allattato entrambe le volte!  Il primo fino a 20 mesi ( una pazza, lo so!). La piccola la sto ancora allattando, non so fino a quando!

Come si svolge la tua giornata con i bimbi?
Bhè, è sempre di corsa! Sveglia, colazione e subito a scuola per lasciarci il grande. Poi tornare a casa e se la pupa dorme fare tipo la donna bionica e sistemare casa, se sta sveglia mi dedico a lei: giochiamo, mangiamo, impariamo a camminare…poi preparare il pranzo e andare a prendere il fratello che esce da scuola; si mangia e si fa il riposino ( la piccola!). Poi l’incognita pomeriggio: se fa bel tempo e non ho altre rogne andiamo al parco; se invece siamo costretti a stare a casa facciamo i lavoretti, coloriamo, balliamo, giochiamo insieme e coinvolgo pure la piccolina! Poi li preparo per la notte, si cena e poi a nanna! Do priorità a loro, poi alle cose di casa e alle mie.

Secondo te, è più facile gestire i bimbi lavorando da libera professionista?
Da libera professionista hai il vantaggio che non hai da rendere conto a nessuno di malattie, raffreddori e quindi chiedere permessi, ferie senza poi causarti danni. Attualmente sono in cerca di lavoro, ma ormai è già da 3 anni che non trovo nulla perché appena dico che sono mamma, in automatico mi scartano…

Duevoltemamma Lav

Con due bimbi, come riesci a gestire anche il tuo tempo come blogger?
Il mio tempo come blogger lo gestisco…di notte! L’unico momento in cui sono in pace, tranquilla, posso dedicarmi alle mie cose senza essere interrotta. Durante la giornata faccio delle capatine quando posso!

Vorresti dare un consiglio alle future mamme bis?
Ci avete pensato bene?!?!? no, scherzi a parte, mettete da parte le paure di una possibile gelosia, le paure del “chissà se ce la farò”, perché fidatevi, ce la sto facendo io senza nessun aiuto da parte di parenti e amici, potrete farcela anche voi!

Grazie mille Lav! E’ davvero difficile riuscire a crescere due bimbi senza aiuti, io ho mamma, nonna e suocera e senza di loro sarei persa, per cui tu sei veramente un fenomeno!
Se volete essere intervistate anche voi, mandatemi una mail a info@duevoltemamma.com!
Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.