Cloudb, prodotti per la nanna dei bambini

Chi mi segue sulla pagina facebook, sa che Filippo, pur essendo un bimbo tranquillo e sereno, ha dei risvegli notturni da cardiopalma…in genere, si addormenta abbastanza velocemente verso le nove e poi rimane tranquillo nel suo lettino sino alla mattina successiva, quando si sveglia e  dichiara a tutti che ormai è stufo di permanere nella sua cameretta.

Ecco, questo accade spesso, ma a volte di notte si desta…come tutti i bimbi, direte voi, ma io aggiungo che lui non è che piange, l’esatta definizione è “strilla come un ossesso”. Mi fa letteralmente saltare in piedi per andare a calmarlo, ad una velocità che mai avrei pensato prima che nascesse: lo trovo in piedi, attaccato alle sbarre del lettino che, con voce che pare aver ingoiato un megafono, pretende di arrivare tra mamma e papà. Talvolta credo che dovrei registrarlo e sostituirlo alla sirena dell’antifurto: farebbe senz’altro più paura.

Ora, non posso che ritenermi fortunata, perchè tutto sommato non ho mai passato quelle notti in bianco che tante amiche mi raccontano, solo che non riuscivo a capire come potessi far sì che i suoi risvegli incazzosissimi fossero meno frequenti, più per lui, che nel cuore della notte sembra essere davvero disperato.

Quando sono stata contattata dall’azienda Cloubd per testare alcuni prodotti per la nanna dei neonati, non mi è parso vero: vuoi che magari troviamo una soluzione a questo annoso problema? Magari no, però tentar non nuoce!

Partiamo con ordine. Chi è Cloudb?
E’ un’azienda americana, fondata nel 2002, che si è subito imposta sul mercato grazie ai suoi prodotti di elevata qualità e standard tecnico, che aiutano i bambini a dormire. Hanno svolto importanti studi e, risultati alla mano, sono riusciti a creare dei veri e propri compendi del sonno, ed aiutare così molti neonati (ma non solo) ad addormentarsi con meno fatica e ad affrontare serenamente tutte le fasi della nanna, evitando bruschi risvegli.

Questi oggetti sono stai creati con lo sforzo congiunto di un equipe composta da pediatri, specialisti del settore sonno, insegnanti, ma soprattutto genitori che, col loro sesto senso, hanno contribuito a sviluppare qualcosa di veramente importante, riconosciuto anche a livello mondiale e, dulcis in fundo, collaborano anche con Max’s Love Project, un’associazione onlus, per la fornitura di Twilight Turtle ai bambini che lottano contro i tumori e che hanno riconosciuto che questo prodotto riesce a “sollevarli” quando sono sotto trattamento.

Io ho avuto occasione di testare due di questi bellissimi oggetti multisensoriali, la Tranquil Turtle e il Twinkling Firefly Frog, e devo dire che ne sono rimasta veramente soddisfatta.

La tartarughina, che evoca subito il mare, non tradisce questa sensazione: nato come primo prodotto in grado di combinare udito e vista, proietta immagini marine e un distensivo suono di onde (oppure, a scelta una dolce e calmante melodia). Dopo un ragionevole tempo (23 minuti, come scritto sul sito) l’oggetto, alimentato a pile, si spegne, garantendo il silenzio durante il sonno profondo, come raccomandato dai pediatri.
Quelle volte che Filippo proprio non ne vuole sapere di crollare dopo una giornata intensa di giochi e scoperte, Tranquil Turtle lo aiuta moltissimo a rilassarsi e si lascia andare tra le braccia di Morfeo con serenità (e poi io gliela rubo e la uso io)

Twinkling Firefly Frog invece lo utilizzo con Daniele (ma non solo); a quasi tre anni, inizia ad avere paura del buio, o meglio, della lampada in camera sua proprio sopra al lettino che, secondo lui, brilla (magari un contatto, ma l’elettricista non ha trovato nulla da segnalare e sistemare): questo ranocchietto, dalla sua pancina, fa uscire una delicata luce che accompagna dolcemente il bimbo alla nanna, facendogli “dimenticare” l’atavica paura e, nel contempo, emette una dolce melodia, oppure (a scelta) un rumore di pioggia e grilli, che lo aiutano a rilassarsi. (anche in questo caso c’è un timer che regola l’autospegnimento)

 

Cloudb, prodotti per la nanna dei bambini

Devo dire che sono rimasta veramente soddisfatta e, da quando li uso, ho in effetti notato un miglioramento…non so se sia davvero merito di cloudb ma, come diceva qualcuno di molto noto, due indizi non fanno una prova??

Nota importante: da leggere sempre le istruzioni attentamente!

Share on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on FacebookEmail this to someone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.